Link: migliorare la visibilità dei fonts…

Vi rimando a quest’ottimo blog che contiene una guida per migliorare la resa grafica dei fonts. Io sul TFT del mio laptop (dimensione 15″, risoluzione 1400×1050) ho notato un deciso miglioramento, senza per questo compromettere l’aspetto estetico, anzi, la cosa mi è sembrata totalmente indolore.

Io l’ho seguita passo passo senza fare modifiche.

CLICCATE QUI!

Attenzione, putroppo non riesco a linkare direttamente alla guida per feisty, quindi il link manda al blog generico, cercate “migliorare i font in feisty” e troverete ciò che dico.

Se invece usate ancora edgy (e fate tutto sommato bene 😀 ) ecco la guida equivalente:

CLICCATE QUI

Grazie Coobox e felipe (Pollycoke) 😀

RM…o quasi! ovvero mandare i file nel cestino da linea di comando…

Se c’è una cosa pericolosa in linux è la shell, molto potente, e spesso spietata. L’esempio più lampante è il comando rm, che cancella senza possibilità di recupero. OK OK! non è vero, c’è possibilità di recupero ma non è così lineare arrivarci, e soprattutto non è matematicamente certo. Se i DE (Desktop Environment) hanno tutti ormai adottato il cestino, invece utilizzando da shell il già citato non c’è perdono; un soluzione da n00b ma che considero comunque saggia è quello di creare un comando simile a rm e che utilizzi il cestino. Non è una cosa che ho inventato io, l’ho pescata su internet postata su diversi forum e non sapendo chi è l’autore originale non ne citerò nessuno, sappiate cmq che googlizzando trovate sicuramente i riferimenti. Continua a leggere

Appunti: release/distro…come capirlo da shell

Capita di tanto in tanto di non sapere su che distro si è…o meglio di chiederlo e non ricevere risposta…un buon comando che può tornare utile è:

$ lsb_release -a

A quanto pare deve essere eseguito con privilegi di root, pertanto aggiungiere eventualmente SUDO del caso (o SU).

Inutility: TILDA

Inauguro questa categoria dove piazzero tutti i software che proverò più o meno coscientemente sapere essere INUTILITIES.

Oggi quindi si parla di TILDA , curioso programma che crea un piccola shell stile quake-console. I VG più esperienzati sapranno perfettamente che fu tra i primissimi FPS che le console comandi in game si diffusero e poi trovarono proseliti anche altrove, il software in oggetto la ripropone sul desktop (nel mio caso di gnome, NON so se funge anche per KDE). L’ho trovato per caso con synaptic, e ho deciso di installarlo. Graficamente parlando, è fin troppo personalizzabile, ed al tempo stesso fin troppo scarna, le animazioni a me danno qualche problemino (le ho disattivate), ma tutto sommato è solo la shell e per quello funge. Ovviamente quello che fà è una volta aperta tenersi residente nel sistema (insieme ad una shell), pertanto và messa in avvio automatico se la volete sempre a disposizione altrimenti dovrete ricordarvi di caricarla ogni sessione.

Varie su Feisty: ovvero cosa ho provato…

2 opinioni su Feisty, dopo che l’ho usata in ufficio in questa giornata a “basso carico”.

Cosa c’è che non và? poco, per la verità funziona quasi tutto, al di là dei pacchetti fuori dai repo ufficiali per i quali in alcuni casi non c’è nemmeno il repository per feisty (e quindi non ho tempo per prendere il necessario e farmi i .deb da me) ho riscontrato fastidio solo nella gestione della scheda di rete. La classica 10/100, non parlo di wireless o cose strane, un buon 70% delle volte se cambio impostazioni di rete devo riavviare anche la macchina, stressante ma vero, per altro non è che la cosa sia troppo invalidante una volta capito il gioco.

Compiz: qui casca l’asino, decisamente dà problemi, funziona in linea generale, e che ora funziona molto bene lo xorg con Aiglx quindi si possono saltare molti passaggi arcani per avere accelerazione grafica ed uscirne vittoriosi con prestazioni e pochissima (se non nulla) fatica. Stabile cmq lo è, ha qualche difettino grafico sulle trasparenze e sulla gestione delle finestre in generale. Spero vivamente upgradino al più presto a qualcosa di più commerciale (magari la riunione con Beryl potrebbe giovare). Ma d’altronde…è ancora una BETA, anche se la RC non dovrebbe tardare ad arrivare. In conclusione, se usate quello da repository ad ORA tenetelo disattivato, vi risparmiate molti fastidi.

Continua a leggere

Appunti: togliere schifezze da GRUB (e /boot)

Primo appunto d’apertura per il blog che finirò di settare più avanti.

$ dpkg --list | grep linux-image

$ sudo apt-get remove linux-image-2.X.XX-XX-generic

Su ubuntu questa serie di comandi fa le seguenti cose:

  • Elencare i kernel installati
  • Eliminarne uno, ovviamente sostituendo le X maiuscole con i numeri che rappresentano la versione che vorrete eliminare, non ho provato ma vi sconsiglio di usare il kernel corrente con questo comando

Essendo appunti i dettagli sono pochi e la spiegazione sarà altrettanto sbrigativa: perchè fare una cosa del genere? per pulire /boot e GRUB da cose non più necessarie. Infatti attualmente l’update manager di ubuntu per passare da edgy a feisty mi dava l’avviso di non poter migrare il mio laptop perchè non avevo sufficiente spazio in /boot. E’ curioso visto che l’update l’ho comunque fatto in altro modo, a scanso di equivoci ho successivamente approfondito nel cercare un modo per “fare spazio” come richiesto.

SCONSIGLIO VIVAMENTE DI PRENDERE COME ORO COLATO QUESTO POST, A ME HA FUNZIONATO, NON E DETTO CHE VALGA ANCHE PER VOI!