Archive for the ‘ Virtualbox ’ Category

vmWare: problemi di networking con Ubuntu guest

Argomento topico negli ultimi tempi. Altri problemi, una volta clonate le virtual machine, e da non poco, visto che una volta clonate non ve vedevano la scheda di rete. Questo è dovuto al fatto che clonandola (correttamente) cambia anche il MAC address, che però nei file di configurazione di Ubuntu rimane sempre quello “originale” (ovvero della macchina “master”). La soluzione è più semplice di quel che si pensa, ma purtroppo ci ho perso mezza giornata, in compenso ci ho guadagnato un sito interessantissimo.

Continua a leggere

Port Forwarding in NAT Networking su Virtualbox

CDT, 2 appunti che ogni volta altrimenti mi devo spulciare il manuale di Virtualbox, da fare VM spenta:
$ VBoxManage setextradata "LXT-FE5-VS1" "VBoxInternal/Devices/pcnet/0/LUN#0/Config/notes/Protocol" TCP
$ VBoxManage setextradata "LXT-FE5-VS1" "VBoxInternal/Devices/pcnet/0/LUN#0/Config/notes/GuestPort" 1352
$ VBoxManage setextradata "LXT-FE5-VS1" "VBoxInternal/Devices/pcnet/0/LUN#0/Config/notes/HostPort" 1352

LXT-FE5-VS1

Sono malato lo so, ma si tratta dello standard che uso per le macchine virtuali, nei comandi cmq indica il nome REGISTRATO della macchina virtuale, e quindi quella sulla quale interveniamo

notes

Nome arbitrario, ne ho scelto uno a caso eh? cmq potete chiamarla come volete, l’importante è che sia coerente tra i 3 comandi

Il resto…

Porta 1352 (notes), e i vari parametri, porta guest, porta host e tipo di protocollo TCP/UDP (che, per nota, ho letto sul manuale è case insensitive)

Trasformare immagini VMWare (vmdk) in Virtualbox (vdi)

Vi segnalo questa ottima guida in italiano, di un blgo che avevo già visto in passato e nonso per quale motivo non avevo messo nei blogroll. Cmq tornando IT, vi segnalo questa ottima procedura, piuttosto semplice e lineare (non esente da tweak sulle machine virtuali cmq) per convertire i file .vmdk in file .vdi. La tecnica di fondo è di convertire prima le immaggini in formato raw (qEmu) e poi passarle in vdi. L’unica cosa che la guida non cita e l’aggiungo io è che dovete avere installato qEmu (scaricabile con il classico apt-get dai repos ufficiali per Ubuntu) [edit: a quanto pare a volte mi drogo :D].

QUI il resto dei passaggi

Fatene buon uso!

Comprimere le immagini .vdi di VirtualBox

Come tutti sappiamo Virtualbox utilizza dei file che le macchine virtuali vedono come HardDisk, altrove ho già spiegato come fare a clonarli senza dare fastidio all’applicativo usando i suoi tool, qui invece indico come “compattarli”. Si perchè comunemente i file immagine delle macchine virtuali NON sono totalmente allocate (a meno di aver scelto diversamente), in modo da risparmiare spazio, quindi occupano su disco solo lo spazio che la macchina virtuale scrive realmente (o poco di più), questo per evitare di trovarsi senza Gigabyte troppo presto quando si maneggiano diverse macchine virtuali.

Continua a leggere

Ubuntu Server su VirtualBox – o quasi!

A quanto pare Ubuntu Server (dalla 6.06 fino alla 7.04) ha qualche problema di incompatibilità con Virtualbox (personalmente riscontrata dala 1.3.6 fino all’attuale 1.4), il “qualche” è solo un kernel fault in immediato avvio, neppure in recovery mode si vede null’altro che quell’errore (o almeno a me così appare, ho letto che altri hanno avuto messaggi più esplicativi e si fermava in altri punti). Questo di fatto rendeva (e rende) inutilizzabile Ubuntu Server su Virtualbox ma come sempre spulciando su internet di trova una soluzione.

Continua a leggere

Clonare un file .vdi – aka Virtualbox Disk Image

Per duplicare una macchina vmWare è tutto semplice, si copiano i file, li si rinomina e si ha una macchina clonata (in realtà VBox e VMWare si comportano in modo identico, solo c’è qualche automatismo in più che nasconde il tutto 🙂 ). In Virtualbox non è tutto così semplice, una copia FISICA di un file di immagine disco ha uno stesso identificatore univoco (come se fosse un replica, per chi è del mondo Notes 🙂 ), che ovviamente dà parecchio fastidio a Virtualbox se tentiamo di registrare due dischi con lo stesso UUID. Per risolvere questo problema (e clonare velocemente le macchine) ci viene messo a disposizione un ottimo tool a linea di comando:

$ VBoxManage clonevdi /path/assoluto/al/file/nomefileorig.vdi /path/assoluto/alla/destinazione/nomefilecopia.vdi

Update: visti i commenti sui path relativi che sono duri a digerire, e che qualcuno ancora viene a lurkare da queste parti, modificato il comando specificando di usare i path assoluti.

Virtualbox su feisty dopo l’upgrade

Se avete aggiornato a feisty sicuramente virtualbox e/o vmware avranno smesso di funzionare. Anzi, senza il forse… questo accade perchè il kernel è stato aggiornato alla versione 2.6.20 (e non la 2.6.17 di edgy) pertanto i moduli del kernel compilati per le versioni più vecchie non vanno bene. Per vmware forse gli dedicherò un post più avanti, adesso mi occupo di virtualbox.

Per risolvere ci sono due metodi:

  1. reinstallare da capo virtualbox (o installarlo se non l’avevate installato, e lo consiglio a tutti, virtualbox è un must-be per ogni linux-box)
  2. ricompilare il modulo del kernel

Ovviamente mi occuperò della seconda…

Continua a leggere