Pirates of the Burning Sea – l’ho provato…

Ero in ferie, l’infame del cugino m’ha informato della notizia e gentilmente portato il client il giorno di Natale…volevate che non mi nerdizzassi durante le ferie?? naaaaahhh 😛

Ora che sono di nuovo al lavoro posso spendere 5 minuti per dire la mia sul gioco!

Il concept è stato da sempre interessante, non mi ha mai convinto fino in fondo (sono un amante dei fantasy come ambientazione soprattutto sui mmorpg, il resto sono parecchio scettico anche se ammetto ci sono stati giochi che mi hanno bene impressionato per almeno 10 minuti), ma se ti danno il client servito per gli ultimi 5 giorni di open beta… vuoi non farli?

Il primo impatto è decisamente positivo, grafica carina, e durante le prime ore di gioco anche senza spulciare forum e siti si capisce come giocare. Il misto tutorial/quest iniziali è fatto discretamente bene e sembra lasciar trasparire una certa attenzione dei dettagli. Intrigante il capitanare da subito una nave, un mezza carretta a dir la verità rispetto ad una decina di livelli più avanti, ma gestibile. Esplichiamo che ho scelto di fare l’ufficiale di marina britannico (non mi sono butatto sul pirata anche se la vedo un’opzione non male), e tutto sommato non è risultato malaccio.

Il problema sarà la seconda sessione di gioco e quelle successive, andando avanti coi livelli avrete a scontrarvi con una certa inflazione, non so se era dovuta allo sballamento della beta (che a parte sabato/domenica scorsi hanno dato a tutti il max level e un botto di soldi per testare le navi) e conseguente player economy alquanto accazzo, ma essendo quasi totalmente player driven (che per mè è un pregio) il costo delle navi per il proprio livello è esageratamente alto, lasciandovi sempre a secco e con una nave un pochino inferiore al vostro livello (in pratica, per i primi 10 livelli il comprare navi frequentemente vi spennerà così come comprarvi gli upgrade) mettendovi in difficolta con alcune quest (dico alcune, non tutte, per fortuna gli NPC non sono così furbi da mettervi in scacco almeno a furbizia). Inoltre gli upgrade oltre a costare ai bassi livelli si scala piuttosto velocemente sul livello di difficoltà e rende il dispendio di soldi esagerato per starci dietro, senza contare che alcuni upgrade sono immodificabili, una volta messi non si possono cambiare (nè upgradare). Ovviamente per gli scambi tra player imperano le auction house, in modalità quasi classica a cui siamo abituati, IMHO comunque non sufficiente a frenare l’escalation dei prezzi come già visto in tutti gli altri mmorpg con questo sistema. Poi ci sono le quest di classe, come già detto, è intrigante fare l’ufficiale di marina, solo che è difficile capire il proprio grado, e soprattutto avere un uniforme, e le quest son un pochino buggate, giusto per finire il mix. Niente di invalidante, un paio di quest ripetute due volte, e sono andato avanti, peccato che nonostante sia un Capitano “anziano” con al mio comando un piccola flottiglia (in pratica un commodoro), non ho l’uniforme da capitano! O per meglio dire ne ho solo alcune parti, pertanto vado avanti con le mostrine di “tenente comandante”…MOLTO fastidioso! Senza contare che i colori di un’uniforme non si cambiano e non so perchè io posso cambiarli, e che devo ricordarmi a memoria il mio grado leggendo i testi delle quest in quanto non è visibile (o almeno non l’ho trovato). Questi e tanti altri piccoli dettagli disturbano molto l’esperienza di gioco, soprattutto a meno di un mese dalla release e meno di qualche settimana dall’accesso preorder.

Tecnicamente parlando, è un disastro. Se il gioco tiene abbastanza bene sulle dinamiche fisiche nei combattimenti in mare (anche se alcuni dettagli in più l’avrebbero resto più realistico, visto che la relazione velocità/sterzo è come quello di un’automobile e non di una barca a vela), è insopportabilmente instabile, crash frequenti in un gioco che istanzia un 70% del suo gameplay e quando zona rimanda al desktop. Effetti rubber-banding a manetta soprattutto in caso carico del server, si nota raramente in mare, molto di più sulla terraferma e quando si abborda una nave che rende quasi impossibile capire qualcosa nei combattimenti. E sto parlando solo di PvE, di PvP non ne ho fatto.

Concludo dicendo che le premesse erano buone, ma forse l’inesperienza del team, forse il fatto che fino all’ultimo non sapevano su chi appoggiarsi o come per il lancio, beh il gioco arriva alla sufficienza. IMHO merita un 6 scarso. I problemi tecnici sono importanti anche lato client, e troppo evidenti troppo vicini alla release, in una sessione di 4 ore ho avuto 5 crash, troppi, e dopo i primi due ho sempre riavviato, pur diminunendo i dettagli ho ottenuto solo altre anomalie grafiche ma nessun risultato sulla stabilità (il che non è normale). Gli errori nelle quest o una certa leggerezza nei reward (a quanto ho visto ho ricevuto due volte il grado di tenente, quando la seconda avrei dovuto ricevere quello di capitano, e per chi ci avesse giocato: non parlo dello storyline, c’è un errore nei reward che vengono visualizzati) e nella progressione dei player sono elementi secondari, ma sufficienti a farti venir voglia di farlo notare. In ultimo ci sono delle belle idee sulle player economy, ma senza fondamentali cambiamenti, l’economia totalmente o quasi player-driven si è vista già altre volte, e l’auction è uno standard seppure abbia qualche variante; ma come tutti i giochi manca l’occhio sul concetto di “modello economico” e quindi il tutto è costruito con i soliti sistemi crafting-moneysinking e nulla di più che inevitabilmente non vi inviterà a provare il gioco tra un annetto se non volete spendere qualche decina di euro dai soliti gold seller (o doublons seller, vista l’ambientazione).

6/10 

Annunci
    • luca
    • 12 gennaio 2008

    Hai recensito il gioco in una maniera pessima e priva di qualsiasi attinenza con la realtà. Testi un mmorg PVPBASED e poi ci fai una rec sulla parte pve? I GRADI nell uniforme???HAHAHAAHAHHAHAHA NN scherzare….. lascia stare e fai recensire i giochi ad altri.

  1. Capita che un “blog” contenga pareri personali, ti piaccia o meno, capita che un gioco completamente PvP ti obblighi al PvE (sai quella cosa che sia chiama expare?), capita anche che l’acronimo MMORPG significhi Massively Multiplayer Online Roleplaying Game e i piccoli dettagli come l’uniforme SONO parte del gioco, capita anche che quest’ultima quest line e` FONDAMENTALE poiche` da alcune skill indispenasabili al Naval Officer. E parlando anche con altri (che attualmente si giocano il preorder) abbiano poi riscontrato gli stessi problemi che qui ho citato e sensazioni molto simili. cmq non sei obbligato a leggere cio` che scrivo, ti ricordo…

    • Xargon
    • 31 gennaio 2008

    Ti ricordo che cmq hai recensito una beta e non il gioco finale 🙂

  2. Lo so perfettamente, ed anche questo è scritto nelle prime righe del post. 🙂

    • IChigo
    • 5 giugno 2008

    Conosci per caso qualke server gratuito, frs ti kiedo l’impossibile anke ita mi va bene ….xD ?

  3. Non che io sappia

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: