Sopravvivere a Notes 8 su Ubuntu

E sempre rifacendomi ad un altro titolo (copy rulez!), devo ammettere invece che bisogna lottare per poter avere un client usabile. Ammetto che Notes 8 è piuttosto comodo, ha tante nuova funzionalità ma è lento. Alla fine fine mi sono arreso ai due o 3 tweaking necessari:

1 – durante l’installazione consiglio di usare la GCJ (la JRE gnu), impostandola come machina predefinita, più che giusto, DOPO l’installazione e i primi riavvi vi consiglio vivamente di impostare come JRE la 6 della Sun. Se non altro si chiuderà più rapidamente il client (questò è quanto ho guadagnato io).

2 – risparmiatevi i productivity tools, non installateli NEANCHE! non servono e NON sono ancora integrati col client (lo saranno con la 8.01 a quanto si dice) e soprattutto vogliono avviarsi col sistema operativo. Cercate nelle preferences la scheda relativa ai productivity e segate del tutto il precaricamento degli stessi (non fateli avviare nè con l’SO ne all’avvio del client), ci metterà meno della metà del tempo ad avviarsi il client.

3 – sempre nelle prefrences sotto “windows & themes” (dovrebbe essere l’ultima scheda), c’è l’opzione di far ricaricare le finestre in avvio che erano aperte alla chiusura precedente. Penso che possiate immaginareil guadagno in tempistiche di chiusura e apertura disattivando questa cosa (attiva di default), e se non lo immaginate ve lo garantisco sono percebili.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: