Python: un altro giretto a vuoto…

Periodicamente ci riprovo, e periodicamente prendo cantonate. Come da altri post si intuisce che il mio obiettivo è trovare un ambiente RAD per Python, ovviamente nulla di nuovo nel panorama, non seriamente uilizzabile senza fracassarsi i coglioni. L’integrazione tra disegno di interfacce e coding non c’è, non con un programma che lo faccia seriamente ed in modo ergonomico, e non considero nemmeno Kdevelop all’altezza (seppure sfoggi già una maggiore integrazione con altri linguaggi), non è “lineare”, non è “logico”, e non aiuta chi inizia. E questa cosa fa a pugni con la tendenza a creare linguaggi potenti ma “semplici”, su cui la logica sia facilmente trasportabile senza perdersi in troppa semantica. Stavolta ho pure provato un prodotto semicommerciale, che purtroppo non ha passato la fase di installazione, conclusasi con un errore, e se tento di caricare l’applicativo un’altro errore mi si presenta. Per gloi stessi ovviamente non ho trovato soluzione.

Si vedrà tra qualche mese…

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: