vmWare Server Console non più visibile se non usando sudo!

Capita, ci sono quei software che se fai le cose come devi, purtroppo sono bastardi e ti lasciano a piedi. Perchè prima forse non hai fatto TUTTO come dovevi. E’ una cosa arcinota che usare sudo non è come usare l’accout di root, ed anche in questo caso il problema colpisce come già mi era capitato per Lotus Notes.

Mi spiego meglio, io uso la procedura di installazione “manuale” per vmware, è nettamente meno complessa che da repo a mio parere, e più funzionale (sarebbe meglio dire funzionale a basta, visto che da repo non c’era stato verso di farlo partire in passato), che consiste nel lanciare uno script. Ovviamente lo script di installazione ha bisogno dei permessi di root, quindi su Ubuntu si può lanciarlo con sudo (l’installer) senza problemi e per un utente non privilegiato tutto funzionerà fin tanto che non avrete necessità di modificare alcuni parametri dell’host (tipo la quantità di memoria fisica riservata e quanta ne volete usare di swap). In quel momento dovrete utilizzare la console con i privilegi di root. Istintivamente l’ho lanciata con sudo ed alterato i parametri a mio piacere, purtroppo una volta chiusa e lanciata come utente semplice non partiva più. Ho scoperto (grazie Ricky!) che lanciando con sudo aveva settato l’ownership di un file di preferenze (residente nella mia ~/.vmware) a root e pertanto all’avvio con la mia utenza non riusciva più ad aprirlo. Il file al quale viene negato l’accesso è visibile senza problemi se si lancia vmware da terminale, una volta ridatoa l’awnershi ed i permessi di lettura corretti la console ritorna al suo normale comportamento.

Lo stupore successivo è stato quando riprovando ad usare la console con sudo, e poi ricaricando la console con utenza non privilegiata non abbia avuto più problemi, e l’ownership del file non sia stata toccata. Assumo quindi che il problema fosse legato all’uso di sudo in installazione, e che lasciasse alcuni permessi non completamente corretti (ma funzionanti), e che il successivo riuso di vmware “sudato” li riallineasse come a “lui” sembrava corretto, ma non funzionanti. Come quindi mi è già successo per Lotus Notes, per alcune procedure di installazione non effettuate da apt-get forse usare root e non sudo è ancora consigliabile.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: