La sx, PD e accozzaglie varie…

Avviso ai naviganti: il post tratta di politica, è particolarmente scurrile, e scritto che c’avevo lo stomaco acido, se non vi stà bene passate oltre

Sono incuriosito, andrò OT parlando di politica e cercando un flame, ma vabbeh d’altronde a volte è bello anche questo. Ammetto, io voto sinistra, perchè a destra ci stà berlusconi e da lui non si staccano mai seriamente, lui non mi piace, non mi piace ciò che dice e come lo dice, non accetto di votarlo. Sulla sinistra caliamo un velo pietoso, ogni tanto saltano fuori persone normali con qualche idea giusta, ma alla fine sono sempre e solo parole.

Il PD…la prima volta che ho visto questo termine, era l’abbreviazione di una bestemia, e si parla di diversi anni fà quando giocavo a DAOC. Riassumo il tutto che a mio parere “il lupo perde il pelo ma non il vizio”. Sono solo parole, cambia simbolo, cambia nome ed hai sempre le stesse persone che ti raccontano sempre la stessa favoletta.

Leggo su Repubblica che si sono piazzati davanti alle scuole a fare pubblicità ed invitare a votare alle primarie (del PD), sembra comunque che non abbiano ricevuto una calda accoglienza, il che non mi stupisce, forse gli studenti sono quelli che non lavorando si devono dissanguare per avere un birra media in un pub, e sono particolarmente dissacranti sull’argomento politica. Gli puoi raccontare che è un momento storico, ma i più (che saranno in futuro dei lavoratori e non dei politici) del momento storico non gli frega un cazzo, perchè non dovremo fare della storia -o almeno non stà a noi oggi definirla tale- ma dobbiamo parlare di ADESSO e del futuro di questo paese che và in vacca ogni giorno che passa. Per la verità a molti potrebbe non fregare un cazzo neanche del futuro, ma essere più concentrati sulla scollatura nel presente della compagna di classe e come provarci durante l’intervallo, che non è da biasimare, oppure sul fatto che non si sà un cazzo per l’interrogazione/compito tra un’ora e potrebbe essere una buona idea fugare/copiare. Credo che al posto del “momento storico” un “più figa per tutti” avrebbe destato più interesse (e siccome sono misogino bastardo, non propongo altri slogan!).

Leggo trai nomi dei personaggi impegnati in questa campagna di sensibilizzazione (chiamamola così) un certo numero di personaggi noti. Beh diciamo qualcuno, ne leggo parecchi per la verità che non sò chi siano, ma ci può stare io sono un perito ignorante e probabilmente la mia cultura non è tra le più elevate, ma mi chiedo l’effetto che abbia un perfetto sconosciuto che parla di politica davanti alla squola, di andare a votare, alle 13 (quanto mi ricordo quel pessimo orario in cui ti stavi già mangiando lo stomaco dalla fame)…ma alle 13? è peggio dei rompipalle del call-center che ti disturbano ad orari improponibili più volte al giorno per l’ultima offerta stratosferica e telefonica del momento. E poi ci si lamenta che preferiscono i simpson, beh magari perchè intanto stanno pranzando! Davvero, già stai disturbando una persona, se poi ti ci metti a farlo in un momento pessimo, è cercarsela l’incomunicatività! Ti lamenti che non si riesce a comunicare coi giovani, ma il punto centrale è: sei tu che vuoi comunicare coi giovani o vuoi dirgli quel che vuoi come vuoi? Eppure ci sono migliaia di sperti di marketing con pubblicità di successo che sono in grado di far passare molte informazioni e generare interessi in pochi secondi, nel modo giusto (a volte, non sempre riesce), forse si dovrebbe rivedere quello che è il concetto di comunicare. Non puoi parlare ad un persona se non gli interessa di ascoltarti, o almeno non nel modo normale, prima devi suscitare interesse, poi devi parlare. Credo che alla politica in generale sia sfuggito che l’italia è veramente incazzata con certa gentaglia, e non li vuole più sentire, ecco perchè Grillo a mio parere ha ragione, magari non sempre e su tutto nel lato contenutistico (che ameno CI PROVA a proporlo), sul fatto che l’Italia non sopporti più la propria classe politica. LA politica presenta di se il peggior lato dell’italia e degli italiani, e diciamocelo, se guardiamo i nostri politici che dovrebbero RAPPRESENTARCI non facciamo una bella figura. Approfittatori, ladri, mafiosi, drogati, raccomandati, ricconi che lo fanno per gli sgravi fiscali, e bugiardi incalliti: direi che l’Italia c’è quasi tutta.

Forse non è l’antipolitica a essere pericolosa, ma la politica stessa, che chiede alle persone di rispettare le leggi, osservare comportamenti civili e sentirsi parte di una nazione, ma NON E’ in grado di farlo lei stessa. Serviranno anni per risanare una situazione grave come quella attuale, pensare che le primarie siano un passo è solo la dimostrazione di quanto stupidi certe persone credono la gente, è la vecchia storia: sono scontenti? facciamogli eleggere qualcosa o qualcuno così credono di aver fatto qualcosa. Esiste un sistema elettorale, se non è funzionale và cambiato, delle primarie ME NE SBATTO I COGLIONI. E del PD pure…

Annunci
    • Th3Bree
    • 9 ottobre 2007

    PAROLE SANTE.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: