Notes 8 su Linux (Ubuntu) – impressioni sulla release

E` gia` qualche giorno che ci lavoro, e mi sembra giusto dare 2 impressioni relative a questo software. Non so se i miei sfoghi e tutta l’acido che ho buttato addosso ad IBM in alcuni post sia arrivato a destinazione, in ogni caso c’e` da dire che c’e` un netto miglioramento rispetto alla beta3.

Partiamo dall’inizio, usando QUESTA procedura d’installazione sembra filare liscio, e` anche vero che il primo problema e` sicuramente l’uso di sudo che proprio a notes non gli piace, il secondo e` dash. Sul secondo non mi esprimo che non ho le competenze tecniche, cmq mi piacerebbe che comunque notes si scordasse le variabili d’ambiente di root per 5 minuti e supportasse sudo, che in fin dei conti garantisce gli stessi permessi dell’account root. E visto che avviare notes da root non e` possibile non capisco perche` gli sia cosi` necessario in installazione…

L ‘uso quotidiano e` DECISAMENTE piu` apprezzabile, ora non si pianta ogni 2 secondi e sembr anon soffrire problemi con le JRE Sun (ma non lo direi troppo fprte). E` lento, innegabile, e pesante, in modo sensibile sul SO: e` inadatto per chiunque abbia meno di 512 MB di ram (vale lo stesso ragionamento anche su windows mi dicono). Ma funziona ed i template 8 sono piacevoli da usare (attualmente non ho server in produzione o test), molto integrato con sametime e quindi ci sono diverse funzioni “nerfate”, ma per il solo client non e` male. Ho notato anche un certa lentezza sui DB classici, disegnati per la 6.5.x, se con la 7 e la 8basic (tramite wine) funzionano come ci si potrebbe aspettare, sulla 8 nativa rallentano, soprattutto nelle funzioni di ricalcolo a caldo. Bug particolarmente fastidiosi non sembrano apparire.

La questioni spinose rimangono quindi sulla mancanza di Admin/Designer, e sulla pesantezza del client. Sara` che non ho mai amato eclipse, pero` non ci siamo proprio, devono diminuire le req HW, e la mancanza dell’admin e` desolante per un tecnico, siamo i primi a testare questi software, come possiamo proporli se non siamo noi stessi spinti ad usarli?  C’è da dire che alcuni tasti interessanti appaiono negli “advanced menu”, come il composite application editor, peccato che porti e irreversibili crash (ed abbia anche incraniato la mia replica locale di posta con template R8). Comportamente veramente anomali sono state un paio di chiusure “sporche” (ho volontariamente chiuso il client) che hanno lasciato alcuni processi e son stato costretto a killarli per ricaricare Notes.

Insomma, un client senza pretese, ma funzionante. E c’è molto spazio per migliorare, prima in prestazioni, poi in funzionalità.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: