Installazione Notes 8 Beta 3 Linux su Ubuntu – Guida SbS Revised

AVVISO: se volete installare la beta 3 di Lotus Notes 8, continuate pure a leggere, ma se quella che volete installare è la versione finale di rilascio (o GOLD) allora la guida che dovreste seguire è QUESTA .

L’originale è stata pubblicata sui forum ufficiali di Notes 8. L’ho indicata anche in un post vecchio ed ecco la versione “revised” da me. Nè proporrò sia la versione in italiano che in inglese (non da subito, dateme tempo), per correttezza. Pubblicata come promesso!

Pongo che vi posizionate con il terminale sul vostro Desktop, e che li vi sia residente il tar dell’IBM per la beta3.

$ sudo ln -sf bash /bin/sh

Questo step è importante altrimenti rischiate di fallire già dall’installer, in pratica usate BASH come shell al posto di DASH (predefinita per /bin/sh in Ubuntu).

$ mkdir notes8b3install
$ cd note8b3install
$ tar xvf ../notes8_linux_beta3_prod.tar
$ sudo ./setup.sh

Da qui vi parte il setup, non vi dò indicazioni particolari, io mi sono tenuto sulla linea “lascio tutto predefinito”, con l’eccezzione sul COSA installare, ho chiesto di installare tutto ciò che era disponibile. Finito l’installer (e sperate in un “tutto ok”) NON avviate notes, prima di tutto perchè con molta probabilita gnome non avrà aggiorenato i menù, POSTO che li abbia creati (a me li ha creati, ad alcune persone no), POSTO che siano funzionanti (i miei non erano funzionanti).

Altro step:

$ sudo rm ~/lotus -r -d
$ sudo rm ~/Lotus -r -d

Questo serve a brasare le cartelle di impostazione del vostro utente create dall’installer che sono completamente svaccate, e peggio hanno le permission sballate (l’installer non è pensato per essere usato tramite SUDO, è esplicito nella documentaizone che ci deve esser eun acocunt root attivo e che l’installer và usato con quell’utenza). Nella guida originale fà un rename delle cartelle, è inutile tanto non ve ne farete nulla.

Poi bisogna sistemare le permission in /etc/lotus:

$ sudo chmod -R 777 /etc/lotus

L’autore della guida indica che anche 755 può essere una combinazione valida, io non l’ho testato, rimando a chi ne avesse voglia.
Infine lanciamo notest attraverso questo comando (sempre da terminale, e mi raccomanda, NIENTE SUDO):

$ /opt/ibm/lotus/notes/notes

A me al primo avvio si è incriccato pesante, ho dovuto rilanciarlo una seconda volta ed è andato. Parte la configurazione, con le solite schermate (e domande) di di Notes alla quale siamo tutti ben abituati.
Se proprio volete potete cambiare il launcher dalla barra di gnome (se vi è apparso, altrimenti vi potrebbe apparire al prossimo riavvio) e inserire la stringa che avete usato per lanciare notes da terminale (che è quela corretta per intenderci).

Infine riportate alla normalità la vostra distro con questo comando (altrimenti usare bash potrebbe causare problemi alla vostra distro in caso di update):

$ sudo ln -sf dash /bin/sh

End of guida 😀 Divertitevi!

UPDATE: legato a questo, sembra che le sun JRE diano problemi, due persone non sono una quantita` di test, ma sono qualcosa, ed ha funzionato ad entrambi, pertando se avete problemi di stabilita` vi consiglierei di disinstallare TUTTE le Sun Jre, e poi fare:

$ sudo update-alternatives –config java

E assicurarvi che la GCJ sia la JRE attiva (e se non lo e` abilitarla).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: